Data Manager intervista Fabio Aquilano sull’importanza della formazione dei professionisti dell’ICT

La formazione ICT è una leva fondamentale per aumentare la competitività delle aziende e la loro capacità di sfruttare a pieno le potenzialità offerte dall’innovazione tecnologica.

«Da oltre 25 anni, PRES unisce all’attività di System Integrator quella di Centro di Formazione ufficiale e certificata dei più importanti Vendor ICT: Cisco, Oracle, Microsoft, IBM, HP, EMC e molti altri», afferma Fabio Aquilano, education manager di PRES. «Per diventare docente PRES non è sufficiente un’ottima conoscenza teorica delle materie trattate, è necessario possedere una vasta esperienza sul campo. Il plus dei nostri docenti è la capacità di portare in aula il know how maturato implementando le più innovative soluzioni IT».

«Fin dalla sua fondazione, nel 1988, PRES è sempre stata System Integrator e Centro Formazione: questo ci ha permesso di essere in prima linea nell’innovazione» spiega Aquilano. «La Mission di PRES Formazione non è “distribuire” corsi, ma creare competenze, connettendo i professionisti dell’ICT al futuro, attingendo, assimilando ed erogando conoscenze e metodologie di alto livello. PRES è un attore di riferimento nel sistema istruzione, perché veicola – in aula o in classi virtuali – competenze ICT pienamente allineate allo sviluppo tecnologico dei principali Vendor. Pensiamo ad esempio a Cisco, di cui siamo Gold Partner dal 1999, e che ci ha premiati come Cisco Learning Partner of the Year e come Cisco Architectural Excellence Enterprise Networks Partner of the Year. I nostri 20 docenti interni certificati Cisco, di cui quattro CCIE, oltre a insegnare, realizzano in prima persona le più innovative soluzioni Cisco».

Sempre più aziende scelgono percorsi di formazione ufficiali e certificati perché desiderano avvalersi dei migliori docenti, utilizzare manualistica ufficiale e dimostrare le proprie competenze. «Essere Testing Center nelle nostre sedi di Milano, Torino e Roma, con partner quali Pearson Vue e ProMetric, ci permette non solo di erogare corsi di formazione, ma anche di certificare le competenze apprese» afferma Aquilano.

Certificare le proprie competenze, o quelle dei propri dipendenti, significa da una parte valorizzare il profilo professionale dei professionisti dell’ICT, dall’altra poter rispondere ai sempre più esigenti prerequisiti di gare pubbliche o private. Per chi gestisce persone, formare e certificare i propri collaboratori significa investire in performance, motivazione e retention.

«Oggi il mercato è sempre più esigente e richiede persone altamente qualificate» sottolinea Aquilano. «Secondo un recente studio Assinform, l’Associazione Italiana per l’Information Technology, in Italia il settore ICT registrerà una crescente domanda di competenze e le assunzioni di figure “highly skilled” rappresenteranno quasi il 72% del totale. Inoltre, per la maggioranza delle aziende intervistate, la laurea non garantisce una formazione adeguata per il ruolo da svolgere. La quota di laureati per i quali le imprese ritengono necessaria una formazione integrativa nell’ambito IT è pari al 90% degli assunti».

Aggiornare le proprie competenze è fondamentale in un mercato in continuo cambiamento: alta produttività e capacità di innovazione sono un must per i professionisti dell’ICT.

Fonte: Data Manager, maggio 2015